Trasimeno Blues Festival 2020

Il Trasimeno Blues Festival è in partenza per un nuovo coinvolgente viaggio musicale, dal 24 al 30 agosto, nei territori comunali di Castiglione del Lago, Panicale, Passignano sul Trasimeno e Tuoro. Un’edizione davvero particolare quella di quest’anno, che ha visto tutti i soggetti coinvolti intensamente impegnati con l’obiettivo di realizzare il festival garantendo il rispetto delle regole anti-Covid19. Un’ edizione che, come lo scorso anno, vede l’adesione dei Comuni di Castiglione del Lago e di Panicale, nonché la partecipazione di alcuni soggetti privati che, per la tipologia dei rispettivi spazi, sono risultati in grado anch’essi di garantire il rispetto delle regole anti-Covid19.

 

La programmazione artistica ha dovuto fare i conti con questo inedito contesto e si è impegnata a mantenere un alto profilo culturale e di qualità artistica, pur dovendo rinunciare agli spettacoli più a diretto contatto con e tra gli spettatori, come quelli nelle strade dei centri storici o in altre location con pubblico in piedi.

 

kirk_fletcher_trasimeno_Blues_festival_2020Nonostante le presumibili difficoltà, Trasimeno Blues Festival 2020 presenta in cartellone alcuni artisti di punta della scena Blues internazionale, quali Sugar Blue, vincitore di un Grammy, soprannominato il Jimi Hendrix dell’ armonica, divenuto famoso per il riff del singolo dei Rolling Stones “Miss You”; e Kirk Fletcher, uno dei più grandi chitarristi Blues viventi sulla scena mondiale, nominato per ben quattro volte ai Blues Music Awards. I due musicisti si esibiranno, con le loro band, rispettivamente il 28 e il 30 agosto alla Rocca Medievale di Catiglione del Lago.

 

baba_sissoko_trasimeno_blues_festival_2020Ma soprattutto Trasimeno Blues continua il suo percorso alla ricerca delle radici più profonde del Blues e delle connessioni sempre più frequenti tra il Blues del Mississippi e quello delle sue origini primordiali africane. Connessioni che proprio in Italia in questi ultimi anni stanno producendo inediti progetti con nuove sonorità, che vedono protagonisti artisti italiani, americani e africani. Così, nel solco già tracciato nelle precedenti edizioni, il festival ospiterà Corey Harris, bluesman americano che da qualche anno vive in Italia, già protagonista e curatore della colonna sonora del film “Dal Mississippi al Mali” di Martin Scorsese, che presenterà, al Supernova di Tuoro il 27 agosto, il suo ultimo progetto in acustico, frutto del sodalizio con il mandolinista partenopeo Lino Muoio. Inoltre, nella stessa ottica, tornerà al Trasimeno, il 29 agosto alla  Rocca Medievale di Catiglione del Lago, Baba Sissoko, che presenterà il suo ultimo album “Mediterranean Blues”, con il quale il griot e polistrumentista maliano offre la sua sintesi, solida, sincera e trascinante, tra Blues e ritmi africani, affiancato dal suo collaudato gruppo elettrico, dove Mali e Camerun convivono mirabilmente con il Sud del nostro paese.

 

Tornano al Trasimeno, il 25 agosto al Supernova di Tuoro, anche i Savana Funk, presenza costante nelle ultime edizioni del festival, una delle band rivelazione della Black Music made in Italy, il cui viaggio sonoro tra Funk, Afro, Desert Blues, richiami anglosassoni e ritmiche di ispirazione elettronica ha attirato l’attenzione anche di Jovanotti, che li ha voluti al suo fianco lo scorso anno durante il Jova Beach Tour.

 

pugno_blues_band_trasimeno_blues_festival_2020In cartellone anche un duo strepitoso, per l’apertura il 24 agosto all’Onda Road di Passignano (già sold out) Andrea Braido e Nathaniel Peterson, in cui convivono mirabilmente virtuosismo e passione, e la Pugno Blues Band, il 26 agosto a Panicale, l’eccellenza del Blues made in Umbria, con il chitarrista eugubino Maurizio Pugno alle prese con il suo affascinante progetto solista dopo una lunga serie di prestigiose collaborazioni con grandi nomi della scena internazionale.

 

Blues-Lake-Drops-con-loghi - CopiaDurante il weekend finale del Festival, 28, 29 e 30 agosto a Castiglione del Lago, sarà rivissuta anche l’entusiasmante esperienza del “Blues Lake Drops”, le cui immagini dello scorso giugno hanno fatto il giro del mondo. Torneranno così i flash mob musicali che avranno come palcoscenico le barche dei pescatori del Trasimeno, che in maniera itinerante faranno risuonare l’eco del Blues, con le sue note struggenti, lungo le coste di Castiglione del Lago, in un susseguirsi di emozioni dal pomeriggio al tramonto. Protagonisti dei flash mob saranno Little Blue Slim Duo, Betta & Luti e Luca Mongia & Alex Ricci.

 

Dunque, nel cuore verde d’Italia, ancora una volta gli antichi borghi medioevali e gli affascinanti paesaggi naturalistici del Lago Trasimeno ospiteranno grandi interpreti della Black Music, in tutte le sue declinazioni, evoluzioni e sfumature. Un festival senza confini musicali, in cui accanto alle avanguardie artistiche trovano spazio gli artisti più legati alla tradizione, ma sempre nel segno delle contaminazioni e delle sperimentazioni.