Il progetto Unconditional Lovers nasce di recente a Bologna, dall’incontro di tre musicisti accomunati dalla grande passione per la Black Music.

 

Il repertorio proposto va dal Soul intimo di Al Green e Bill Withers, all’ R&B di Maxwell e Jill Scott.

 

Alla voce e al violino Lydia Lyon, cantante americana che ha avuto l’opportunità di frequentare la prestigiosissima Berklee College of Music; vanta collaborazioni con artisti del calibro di Wyclef Jean ed ha aperto i concerti di musicisti importanti quali The Roots ed Earth, Wind & Fire. Approfondisce la sua ricerca artistica nell’ambito della World Music, imparando a padroneggiare le modalità espressive della musica araba.

 

L’altra voce è quella di Alberto Grandoni, cantante umbro dall’anima Black, mentre alle tastiere/piano & campioni il salentino Antonio De Donno.