BETTA BLUES SOCIETY

betta_blues_society_4I Betta Blues Society propongono un mix di Blues delle origini e di brani originali suonati con sola strumentazione acustica tipica del genere (dobro, ukulele, contrabbasso, percussioni). Sotto la guida della grintosa frontwoman Elisabetta Maulo i live si distinguono per la grande vitalità e per il coinvolgimento del pubblico. Grande importanza viene data al feeling tra i musicisti e alle armonie vocali, sulla falsariga degli arrangiamenti delle grandi donne del Blues come Sister Rosetta Tharpe, Bessie Smith e Ma Rainey.

 

Betta Blues Society presentano il nuovo album "Roots"

Betta Blues Society – “Roots”

Il progetto Betta Blues Society nasce a Pisa nel Giugno 2009 dall’incontro della cantante Elisabetta Maulo con il chitarrista Lorenzo Marianelli. In poco meno di due anni la band effettua numerosi live in tutta Italia e all’estero riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica, partecipando a diversi festival in compagnia di artisti come Bob Brozman, Ana Popovic, Raphael Gualazzi, Brunori SAS, Mannarino, La Zurda, Nobraino, Nada (Samedan Blues Festival – Saint Moritz CH / Trasimeno Blues Festival / Bianco Rosso & Blues Festival / Metarock Festival / secondi classificati al Rockcontest di Controradio) e interviste in radio nazionali.

E’ del Giugno 2011 l’uscita del primo album in studio intitolato “Betta Blues Society” che ha venduto circa 1000 copie in meno di 6 mesi: il disco contiene 9 brani originali e 3 cover ed è stato registrato e prodotto da Antonio Castiello dell’Associazione Spazio Zero di Livorno.

 

Dal Giugno 2014 la band vede un cambiamento nella formazione: rimangono i due fondatori Lorenzo Marianelli e Elisabetta Maulo ai quali si aggiunge il contrabbassista Fabrizio Balest.

 

Il repertorio dei Betta Blues Society è incentrato sulla promozione dei brani originali e sul Blues anni 20/30 (JB Lenoir, Memphis Minnie, Sister Rosetta Tharpe, Ma Rainey) con alcuni tributi ad artisti Blues più moderni, comunque riletti in chiave rurale con l’utilizzo di sola strumentazione acustica e sempre all’insegna del coinvolgimento del pubblico.